L’indice del libro

La rivincita della scrittura.
Mentre dentro e fuori la rete la multimedialità esplode, il testo vive un momento trionfale. Siamo una vera text generation, che lavora, impara e comunica soprattutto leggendo e scrivendo. Qualsiasi professione si faccia.
Per leggere ancora, sulla carta e sul web >>

Le parole si guardano.
Internet ha cambiato profondamente le nostre abitudini di lettura. Ovunque: sullo schermo e sulla carta. I testi, prima di leggerli, ormai li guardiamo e il loro aspetto visivo diventa importante quanto i contenuti. O quasi.
Per leggere ancora, sulla carta e sul web >>

Le trappole della semplificazione e le sirene dell'originalità.
Da una parte l'esigenza di farsi capire, dall'altra quella – altrettanto necessaria – di incuriosire ed emozionare. Come svuotare i testi della zavorra inutile, per rimetterci dentro colori, immagini, ritmi e suoni.
Per leggere ancora, sulla carta e sul web >>

Dove la scrittura si contrae.
Non è vero che sul web c'è posto solo per i testi brevi, ma è vero che senza efficaci testi brevi, è difficile trovare e leggere quelli lunghi. Tutti i microcontenuti, uno per uno: titoli, sottotitoli, link, abstract, executive summary.
Per leggere ancora, sulla carta e sul web >>

Dove la scrittura si espande.
Banda larga e nuovi formati hanno ridato fiato e spazio anche ai documenti lunghi e corposi, da stampare o distribuire online. Così la comunicazione di impresa allarga il suo ventaglio di strumenti, riscoprendone alcuni, trasformandone altri, inventandone altri ancora.
Per leggere ancora, sulla carta e sul web >>

Le conversazioni si scrivono.
I blog, nati nella dimensione individuale del diario, dilagano dentro e fuori le organizzazioni. Facendo piazza pulita dei linguaggi istituzionali e del marketing. Le persone parlano per le aziende, le aziende scrivono come le persone.
Per leggere ancora, sulla carta e sul web >>

La lingua dei brand, tra conversazioni e narrazioni.
La fiducia dei consumatori la si conquista anche con la verità e il cuore, attingendo agli stili più diversi. Questo vale per i grandi, come i piccoli. Anzi, sono proprio i "global microbrand" i nuovi protagonisti del mercato. Grazie a racconti, conversazioni e tranche de vie.
Per leggere ancora, sulla carta e sul web >>

Caro cliente, cara persona.
L'email, apparentemente il più facile e immediato tra i nuovi strumenti di comunicazione è in realtà il più insidioso. Regole, attenzioni e sfumature per non giocarsi la fiducia dei clienti e l'armonia con i colleghi. Più un'appendice sui generi di corrispondenza squisitamente cartacei.
Per leggere ancora, sulla carta e sul web >>

Wordscape: nelle slide, scritture formato paesaggio.
Come riscoprire e utilizzare al meglio uno degli strumenti più abusati della comunicazione aziendale: la presentazione Powerpoint. Il ruolo della parola scritta in quello che va pensato e messo in scena come un vero spettacolo.
Per leggere ancora, sulla carta e sul web >>

Cose nuove da imparare.
Scrivere in maniera chiara ed efficace non basta più. Il lavoro dello scrittore professionale si complica, ma diventa molto più divertente. Quattro competenze di cui non si può proprio più fare a meno: scrivere per i motori di ricerca, fare interviste, inventare e trovare nomi, elaborare guide di stile.
Per leggere ancora, sulla carta e sul web >>